UN NUOVO MANTRA

by

Date le premesse semantiche possiamo dire che il Vaccamadosca è una trasgressione pilotata all’interno di un sistema d’autorità o di attualità riconosciute. Solo chi crede in un dio può bestemmiarlo, sa di non poterlo
abolire con l’atto in questione quindi usa l’eufemismo per marcare la distanza con ironia e sottolineare la propria libertà interiore senza traumi inutili. Vacadisit, ad esempio, ironizza sul DEUS DIXIT definitivo e tombale che non lascia via di scampo…
E’ l’IRONIA dunque la chiave del Vaccamadosca, spazio di libertà – la menata è fondamentalmente ironica – che ci permette la distanza dal pensieroconforme, a non prendersi sul serio e non prendere sul serioso nessun avvenimento della vita, che sia malattia, disgrazia e qualsiasi banale contrarietà quotidiana.
L’ironia ci salva dalla rassegnazione, dall’accettazione del dato di fatto, e ci porta a capovolgere il negativo in positivo. Vaccamadosca!
Uno si ferma, ci fuma su, e riparte in un’altra direzione.
La vita si ama così e peggio per chi si aggrappa alla felicità perenne e a i suoi surrogati chimici.
Propongo dunque di nobilitare l’eufemio in nuovo  mantra: vaccamadosca.

Annunci

7 Risposte to “UN NUOVO MANTRA”

  1. Genetti Says:

    e va

  2. Genetti Says:

    XIXb perche’ hai cancellato la spalla laterale?

  3. Genetti Says:

    La menata e’ serissima. Se no non sarebbe menata

  4. pevalo Says:

    sì infatti. per il poco che ne sono stato coinvolto il lato ironico della menata mi è sembrato minoritario. e, come disse qual tale, “non è detto che la maggioranza abbia sempre torto”

  5. rochyi Says:

    Eh, io l’avevo detto, fra i vari G, ma anche altrove la menata è variamente intesa. In effetti un conto è il Vaccamadosca (VM), un’altro conto è la menata (M). Il VM è uno stile di vita, la menata no. In ciò si capisce come l’ironia possa essere presente nel VM, ma solo limitatamente nella M. Tuttalpiù (esiste una parola così?) l’ironia è un’arma utilizzata nella M. Ribadisco, la M in sè è una cosa seria, che poi si possa anche chiudere con ironia è dovuto all’imperscrtabilità dell’universo. Se qualcuno ci vede una contraddizione, ricordo che la vita stessa è una contraddizione (PaolinoPaperino Band, 1994).

  6. xixcenturyboy Says:

    io non ho cancellato nessuna spalla, ieri sera c’era. Ora sono tornato ora.

  7. Genetti Says:

    ma non la vedo più
    beh dai George Caney è un vecchio profeta e ci piace menarla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...