Berlino Berlino

by

Una parte del collettivo, attuale e potenziale, di Vaccamadosca nei prossimi giorni passerà una settimana di meditazione a Berlino.

Berlino evoca. Evoca film innanzitutto: Totò e Peppino divisi a Berlino, il tremendo Germania Anno Zero, a me ricorda molto anche il Barry Lyndon che arriva a Berlino e incontra il Conte di Balibali (purtroppo non ho trovato la scena su youtube, il link è ad uno dei migliori pezzi della colonna sonora, con la foto di Redmond Barry che riceve la medaglia per aver salvato il capitano prussiano),  i ragazzi della stazione dello zoo, che morivano di pere nella triste fine degli anni ’70, The Downfall, e, ultimo ma non ultimo, il cielo sopra.

Berlino dicono che oggi sia una città in cui è bello vivere.

Berlino che la vedi sulla carta e sembra quasi in Polonia; e una volta era la capitale della Prussia.

Berlino è al centro del nostro essere europei. E qui scatterebbero menate multiple, che i miei fedeli hanno già intuito. Ma, come ben è stato espresso in uno dei precedenti post, la menata a volte prevede la sospensione. Sospensione feconda.

Vedremo cosa produrranno le meditazioni berlinesi.

Annunci

Tag: , ,

12 Risposte to “Berlino Berlino”

  1. xixcenturyboy Says:

    ci fanno pure il Bread and Butter!

  2. Genetti Says:

    si gode
    ma l’hanno fatto a luglio

  3. rochyi Says:

    Buon viaggio, a pensarci per me Berlino è stato quasi un viaggio nella Fantascienza. Non è reale.

  4. Genetti Says:

    Perche’?

  5. xixcenturyboy Says:

    chiedo ospitalità al boy, sono georgecaney che gode berlino da sempre, anche quando c’era il muro. Tant’è che ho residenza, e in questi giorni anche morosa, a Berlin Zelendorf, Milinowski strasse per chi volesse venirmi a trovare….hi, hi.Caro Rocky, siamo noi che nuotiamo nella merda e che considriamo un posto normale come fantascienza.

  6. xixcenturyboy Says:

    a genetti, hai dimenticato LE VITE DEGLI ALTRI

  7. rochyi Says:

    Fantascienza non nel senso negativo. Credo che quest’aurea l’abbia guadagnata per il fatto di essere est e ovest. Perché l’est mi ricorda i film post-apocalisse, l’ovest la decadenza affascinante, ma il tutto tenuto in piedi con un ordine e uno sguardo in avanti. Insomma il ricordo che ne ho è di una città proiettata nell’immaginario futuristico. Ma ci sono stato poco e i ricordi non sono certo la realtà.

  8. Genetti Says:

    – le vite degli altri carino come film ma non paragonabile a quelli che cito, a mio parere
    – sei troppo riduzionista roki: i ricordi sono tutto

  9. Genetti Says:

    Però ce la meniamo troppo tra di noi qui, non è mica il blog della famiglia Caney perdindirindina

  10. xixcenturyboy Says:

    George Caney concorda, perdincibacco!

  11. george caney Says:

    A sproposito di Berlino: chi di voi è in grado di lanciare una campagna nazionale
    per il riconoscimento dei funerali di stato ai caduti sul lavoro. Non hanno diritto anche loro, non sono altrettanto eroici dei salariati della guerra?
    Sono pronto a scrivere un manifesto (emendabile da voi e da altri)

  12. pevalo Says:

    “come ogni viaggiatore, ho visto cose che non ricordo e ricordo cose che non ho visto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...