Archive for febbraio 2010

accentuosità

17 febbraio 2010

Domanda per  cultori della lingua italiana. Domanda per la crusca.
Perché le tastiere italiane non prevedono la “è” maiuscola? Ovviamente lo stesso discorso vale per la “é”.

Quando una frase inizia con il verbo essere in terza persona singolare presente indicativo devo apostrofare la “E”.
Il risultato è: “E’ per questo che sbagli…”.
Ora, per l’appunto non sono un linguista, ma fino a prova contraria, accenti e apostrofi sono due cose diverse. I casi sono due:

  1. Non è possibboli in italiano iniziare un frase con “è”.
  2. E’ possibboli, ma si può omettere l’accento.
  3. Nei cognomi e nei nomi non è lecito che ci siano vocali accentate, perché all’anagrafe il programma di inserimento dati usa lettere maiuscole e in italiano non esistono le maiuscole accentate.

Ovviamente quella lettera si può ottenere: È semplice no? Come si fa? alt + 0200 (dal pad). Bravi e chi glielo spiega agli impiegati?

Annunci

dopo tanto tempo adesso ve la meno

9 febbraio 2010

1)Polemica su Di Pietro. La polemica si dirama su due argomenti. Il primo sono le foto di Tonyno con Contrada durante una cena in una caserma dei Carabinieri con numerose altre persone per la consegna di un premio da parte di ammericani. La stessa campagna stampa agita la foto di un assegno non riscosso di 50k dollari intestato a IDV da parte di un americano. Me la prendo con i giornalisti italiani che sono dei pecoroni. Il tutto è stato pubblicato dal Corriere con corredo di domande e di ipotesi di legami di Tonyno con i servizi CIA che lo avrebbero aiutato nelle inchieste “Mani Pulite”. Allora, mi rivolgo ai giornalisti che continuano a tenere a galla sta polemica. Si sta parlando di un assegno non riscosso, in altri termini è fuffa, tra l’altro facilmente falsificabile. Si sta parlando di una cena in una caserma dei carabinieri e non in un covo di latitanti. Poi a volerne discutere se anche la CIA avesse aiutato Di Pietro per favorire un cambio della classe politica italiana, rimane il fatto che quella classe politica era effettivamente colpevole. Quindi non ci sono cazzi che tengono. E poi Di Pietro & Co. hanno già risposto, è inutile fare domande a cui è già stata data risposta. Non siete per nulla professionali, cari giornalisti, anzi mostrate solo il vostro lato farsesco.
Secondo argomento Di  Pietro. Di Pietro e l’IDV fanno un congresso e annunciano una svolta ed un’apertura verso il PD allo scopo di cercare di formare un’alternativa di governo. Risultato l’IDV è costretto ad accettare la candidatura di un indagato in Campania. Ora voi giornalisti volete farci credere che questa sia una colpa dell’IDV, quando il candidato è stato proposto dal PD, evidentemente con scarsi margini di trattativa. La morale che fate a Di Pietro è: vedi, facevi il duro, ma alla fine convieni con noi che la politica è una cosa sporca. E no! Siete voi che siete sporchi, che avete una chiave di lettura distorta e tra l’altro siete anche impopolari, perché sono convinto che pochi vedono le responsabilità di DiPietro dietro la candidatura dell’indagato e molti vedono quella del PD. Certo la politica si gioca anche con questi mezzucci e prove di forza. E sono proprio queste cose che ci allontanano dai politici e da voi giornalisti mediocri.

2) Berlsucao in Israele. Il nostro patetico premier va in medio oriente con spirito servile e con corollario di 8 ministri e riesce a dire tutto e il contrario di tutto, negare l’esistenza del muro, promettere mari e monti a chicchesia e farsi pure bello. Sta montando la campagna stampa contro l’IRAN. La CIA e l’FBI hanno detto ai senatori americani che Bin Laden è vivo e sta progettando un attentato su suolo americano fra 3-6 mesi. Insomma, si direbbe che soffiano in venti di guerra e quando La Russa dice che si farà di tutto per evitare il conflitto ormai sappiamo già che è solo un modo per dire che noi ci abbiamo provato, ma loro non ci hanno obbedito e quindi facciamo ‘sta guerra controvoglia. Io avrei detto:”La guerra è un’ipotesi che non teniamo in considerazione”. Invece no. Cercheremo di evitare la guerra! Chi? Tu, La Russa? Ma non vedi che è da mesi che gli isaraeliani scatenano i loro scagnozzi in giro a minacciare i paesi europei?

Concludo. Popolo di giornalai. Popolo bue. Basta comprare giornali. Leggeteli on-line se proprio dovete.