Riflessioni Italiane

by

La prima impressione, scendendo la scaletta dell’aereo, è l’odore di sisso, l’odore forte della pianura padana. E mi sono sorpreso a ridere a questa constatazione.

Per il resto, per quanto il mio campione geografico si riferisca ad una parte della città di Parma e dell’Appenino parmense, ho trovato l’Italia in buona forma, a dispetto del pessimismo dilagante che si respira nei dialoghi mormorati tra le persone. La piccola città era viva e piena di fermento; al sabato mattina, complice il sole caldo, fiumane di persone si riversavano speranzose nel centro. Il Mu era pieno di gente che voleva divertirsi.  Nel piccolo comune di montagna il nuovo dinamico Sindaco invitava i cittadini a farsi volontari per la pulizia e la cura dei cimiteri. La gente sorride.

Annunci

Tag: , ,

5 Risposte to “Riflessioni Italiane”

  1. george caney Says:

    l’Italia l’è bèla parchè l’è cme na scudela, fin tant ca ghè dal lat tut a va bèn.
    Sa neva o se piova o ghe al sol tut a va ben.
    A sema di ragass fin’a la tomba. Guai tocher la marmleda insima al pan, alora si che dventema cme i lupo…

  2. rochy Says:

    già…

  3. george caney Says:

    …putanasa madosca.

  4. gabbo5 Says:

    ma sei sempre a parma?

  5. tom Says:

    fino a lunedi’, perche’?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...