Posts Tagged ‘lavoro’

Passaggi

27 luglio 2013

Eccomi qui di nuovo ad una visibile svolta.

Mercoledi’ scorso sono iniziati gli addi ai colleghi di lavoro. Quanti, quanti colleghi. Lavorando in una azienda di 40.000 persone, si finisce col veniere in contatto davvero con tante persone.

Mercoledi’ i saluti con la capa, che giovedi’ non potevo vedere e da ieri e’ in ferie. E per gli stessi motivi anche saluti con una grande persona che ho conosciuto in Olanda.

Giovedi’ a Bruxelles, saluti ai colleghi belghi. La memoria inprovvisa degli uffici brussellesi, cemento squadrato stile continentale EUistico – e il panino dai greci-italiani al Cora.

Ieri leaving do con i colleghi di Oxford. Lavorero’ ancora una settimana ma volevo fare il leaving do il venerdi’ prima. E’ piu’ pratico.

E ieri anche i saluti al collega che mi sostituira’. Si dicono frasi di circostanza sempre in queste occasioni, ma mi ha colpito la sua frase “it has been a joy working with you in the last weeks”. Joy. Si’, e’ in effetti quello che voglio trasmettere. E’ solo quella, la cosa importante.

Come dico a tutti, la cosa piu’ importante del lavoro sono le persone. Mi mancheranno tutti; ma incontrero’ anche nuove persone. Come mi descrisse un empatico capo-amico, continuo il mio essere caravella; continuo il mio attraversare mari per approdare in nuovi porti.

caravella from vmshippingblog wordpress com

Il lavoro

29 aprile 2011

E’ incredibile come il lavoro cancelli ogni energia e possibilita’ di fare altro oltre il lavoro. Questa ‘ una considerazione casuale dopo aver passato 2 felici settimane di ferie a fare i cazzi miei, ed essere tornato al lavoro per soli tre giorni.

Oggi fortunatamente il principe si sposa e quindi sono a casa a riposare.

Ieri sono tornato a casa alle 6 e mezza, mi sono fatto un caffe’ per cercare di non addormentarmi subito, ma invece mi sono addormentato di botto dopo 10 minuti.

In questo senso, il lavoro e’ un estremo atto eroico di amore verso gli altri e altruismo. Al lavoro ci si annulla per fare qualcosa per gli altri. Rimangono 25 giorni all’anno in cui ci si puo’ dedicare egoisticamente a se stessi.

La morale? Non la so, ma comunque e’ e rimane una ghega.

Varie e una petizione

8 marzo 2010

Non ho in realta’ nulla da scrivere, pero’ e’ un po’ che nessuno scrive quindi devo tenere desta l’attenzione del pubblico.

In realta’ una cosa importante e’ questa petizione.

Si tratta di una petizione contro la distruzione di un importante cimitero storico di Gerusalemme, che sta ovviamente per essere compiuta dallo stato di Israrele. Nel sito ci sono tutte le informazioni necessarie e lo spazio per firmare. E’ in inglese. E’ importante far sentire ai palestinesi che non sono soli, e importante e’ che ci siano atti di protesta verso le violenze e i soprusi.

Oggi buona giornata. Dopo un fine settimana in cui non mi sono riposato troppo, oggi non c’e’ corrente in ufficio, quindi sto lavorando da casa. C’e’ freddo ma c’e’ il sole.